Immagine

Passion fashion

fashion

Annunci

Welcome to Desdemona

Anno nuovo, post nuovo ;-). Voglio ospitare un post di un’amica “speciale”. Il perché lo scoprirete nelle sue note personali…qui di seguito.

Desdemona è una creatura nata in “Second life”. Voluta e creata per riempire un vuoto, uno spazio bianco lasciato immacolato per troppo tempo. Ognuno ha il suo riflesso, una “parte” che si tende a nascondere, vuoi per pudore, vuoi per vergogna. Desdemona è il riflesso, un raggio di sole che illumina una vita.

Desdemona dopo una breve apparizione in “second life”, decide di uscire dal quel mondo, troppo piccolo per lei e dedicarsi a ciò che è nella sua natura, la moda.

Eccentrica, spirito libero, non si lascia rinchiudere in nessun “cliché” e seguendo solo il suo istinto, ha sempre fatto di testa sua, trovandosi molte volte anche nei guai, ma tutto ciò invece che demolirla, le ha rafforzato un carattere già di per se stesso forte.

Una creatura come lei nata dalla fantasia di un umano, non ha età, ma ha passioni, sentimenti, desideri e umori tipici e identici di chi l’ha creata. L’unico pensiero del suo creatore, è che presto questa creatura libera, si liberi anche di lui, e diventi reale come lo è il suo pensiero.

Desdemona è fotografa, scrittrice, fashion design, blogger, pittrice, esteta e questo è il suo mondo.

Some sketch for cover girls

Some sketch for cover girls

Be creative, be original, be yourself.

Eccedere e creare, il disegno non è solo espressione e forma d’arte.

Il semplice tracciare dei segni su su supporto cartaceo è il gesto di disegnare, ogni segno gettato su un foglio è l’espressione di un momento, una sensazione spontanea, che vale più di mille parole. Non a caso il “disegno” è stato il primo modo di comunicare, forse ancora prima della parola.

Be creative, be original, be yourself. 

Disegnando praticamente di tutto, ho ritratto momenti e persone e le donne che sono state e sono tuttora fonte d’ispirazione.

Così ora invece di svestirle, mi sono immaginato di rivestirle, pescando a piene mani nell’astratto e nella realtà. Forme sinuose, che fasciano scoprendo, che accentuano più che lasciare vedere e dando all’immaginazione un tocco di sensualità.

Il gioco della seduzione tanto caro a Ovidio, riprende da dove lo aveva lasciato, accendendosi di nuove sfumature. L’abito è l’accessorio principe della seduzione, il complemento all’eros, il fondamento dell’essere femminile.

La donna è stata creata per essere plasmata, colorata, indorata, profumata e innalzata al pari di una dea; alla femminilità umana nessun colore stona, nessuna sfumatura è eccessiva, nessun accostamento è azzardato, per lei, le stesse divinità scesero sulla terra e sfogarono le loro ire, su umani e sugli stessi dei.

Così tra il serio e il faceto, in un gioco antico come l’umanità, ho voluto incidere su carta la debolezza umana, che per la donna s’è messa al pari degli dei, creando e sfidando miti antichi come l’umana vanità.

Donna è vanità, che si specchia nelle quiete acque del fiume innamorandosi della propria immagine riflessa, come un novello Narciso che a nessuno si dona e lascia languire d’amore anche se stesso.

ImpressionistaUrban flare Bianca estateUrban flare 2