Piccolo glossario del web: I motori di ricerca, posizionamento, le parole chiave e la scelta del dominio

Google Logo bg:Картинка:Google.png

Per prima cosa è necessario essere visibili ai motori di ricerca, sembra scontato ma se non s’invita il motore a valutare la nostra posizione potremmo rischiare di rimanere completamente invisibili.

Molti confondono il semplice servizio di registrazione con il più complesso servizio di posizionamento.

La registrazione, in pratica, è la semplice segnalazione del sito ai vari motori di ricerca tramite compilazione dei singoli moduli forniti dagli stessi motori. Non prevede, quindi, nessuna garanzia che il sito registrato appaia in una qualsiasi posizione di rilievo. L’unica garanzia è data dall’avvenuta richiesta di registrazione, poi il motore deciderà se e come fare apparire il sito nelle ricerche, secondo precisi criteri che variano da motore a motore.

Il posizionamento, invece, è un servizio molto più complesso e costoso, in quanto prevede varie fasi da seguire molto accuratamente, dallo studio alla qualità del risultato. Qualità che prevede, come obiettivo finale del servizio, la restituzione in termini d’incremento di visitatori, che dovrebbe coincidere con una buona posizione nella quale il sito apparirà nei motori, eseguendo la ricerca con le parole chiave scelte.

Il posizionamento sui motori di ricerca è quell’insieme di operazioni che hanno l’obiettivo di far comparire un sito in testa ai risultati dei motori di ricerca, utilizzando quelle parole chiave, o meglio combinazioni di termini o frasi, che riguardano l’attività del sito stesso. Non è importante apparire assolutamente ai primi posti, perché l’obiettivo principale deve rimanere quello di attirare il traffico di qualità.

Alcune operazioni sono obbligatorie nel momento in cui creiamo una pagina web e pensiamo al posizionamento. Per poter proporre le nostre pagine ai motori di ricerca e sperare di essere ben considerati è necessario intervenire sul codice HTML, dedicare un po’ di tempo alla segnalazione del nostro sito a motori e directory e scegliere le parole chiave giuste.

Parole chiave – Keywords

Forse bisognerebbe spendere più di qualche riga sulla scelta delle parole chiave (keywords), la selezione è spesso sottovalutata, invece dovrebbe far parte di un accurato studio prima di procedere alla fase di realizzazione del sito. Il consiglio è quindi, durante la progettazione, di impiegare il giusto tempo a questo problema.

Occorre fare un’accurata analisi e cercare di individuare quali sono le parole chiave più pertinenti, più convenienti, più targhettizzate all’attività che si vuole proporre con Internet. L’attenzione va concentrata sull’utente tipo, che deve andare a cercare il vostro sito sui motori di ricerca.

Ci sono strumenti SEO che consentono di fare un’analisi completa e aiutano a capire il livello di concorrenza, ma molto più semplicemente mettetevi nei panni di un vostro utente, andate su un motore di ricerca e cercate quello che volete proporre sul vostro sito. Avrete così buone possibilità di capire cosa è proposto e cosa è cercato.

Quest’ operazione vi permetterà anche di trovare una nicchia per il vostro mercato, se cercate su Google la parola Computer il motore vi restituirà circa 600 milioni di pagine, se cercate Computer Roma ne avrete circa un milione, per Computer modding Roma avrete solamente tredicimila pagine concorrenti.

Non solo sarà più semplice posizionare la pagina ma sarete certi che stanno cercando proprio voi.

La scelta del dominio
I motori di ricerca assegnano maggiore importanza alla parola chiave che si trova nel nome del dominio, quindi non è detto che, oltre al normale nome della vostra attività, non convenga registrare anche una serie di domini che ne riportano le parole chiave all’interno.

A volte non è fondamentale che l’URL del sito sia facilmente ricordabile, se l’obiettivo è essere in una buona posizione sui motori di ricerca può essere molto più conveniente un URL fatto dalla parola chiave.

Se sarete primi sui motori di ricerca, sarà più facile ricordare il vostro nome.

Le pagine del sito
Cosi come consideriamo importante associare il nome dominio alle parole chiave, consideriamo i nomi delle nostre pagine, un importante primo passo verso un buon posizionamento.
La corrispondenza tra le parole chiave e i nomi delle pagine, (parolachiave.htm, Keywords.asp, parola-chiave.php ecc.) è comunque presa in considerazione dai motori di ricerca che indicizzano le pagine proprio a partire dal nome del file.

L’operazione di nominare gli oggetti contenuti nel vostro spazio web dovrebbe essere estesa anche alle cartelle, per cui sarebbe meglio avere una cartella chiamata parola chiave piuttosto che images. Allo stesso modo è meglio un immagine nominata parola_chiave.jpg anziché img1.jpg.

Molti concordano con il fatto che andrebbero nominati con le Keywords anche i file CSS o JS.

Oltre a nominare le nostre singole pagine web con le keywords contenute, per avere un sito di successo il sito dovrebbe avere almeno 100 pagine, è per questo che funzionano così bene le news di settore.

Enhanced by Zemanta
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...