Shopping a Genova tra cultura e tradizioni Alcuni consigli

Perché Genova:
Boutique, atelier e negozi lussuosi, grandi centri commerciali, bellissime botteghe storiche (che vantano almeno 50 anni di attività e sono numerose quelle pluricentenarie!). Sono molti i luoghi in centro città dove ci si può sbizzarrire alla ricerca degli oggetti e dei cibi più particolari.
Genova è una golosa occasione per lo shopping: nelle vie del centro si trovano negozi capaci di attirare l’attenzione di clienti di ogni tipo e di ogni età. La città dà, infatti, spazio alla moda giovane, all’alta sartoria, all’abbigliamento per l’infanzia, sia sportivo che elegante, ai moltissimi, coloratissimi negozi di giocattoli.
Cosa offre la città:
Un’ ampia scelta agli appassionati, ma anche ai "cacciatori" di piccoli o grandi tesori nelle tipiche e suggestive botteghe antiquarie e gallerie d’arte. Molti sono i megastore di libri, dischi e oggetti tecnologici, i negozi di strumenti musicali, le botteghe e le bancarelle specializzate in libri antichi.

Le origini della città di Genova sono antichissime e ancora oscure. Di certo si sa che fu fondata dai Liguri, popolazione costituita da famiglie isolate che si riunivano soltanto per difendersi dagli attacchi nemici. Il suo nome pare derivi dalla parola celtica genua, adito o entrata, in quanto sbocco sul mare e via d’accesso verso l’alta Italia e l’Europa centrale. Per circa otto secoli Genova fu sede dell’omonima Repubblica di Genova che comprendeva la quasi totalità della Liguria, la Corsica (poi ceduta alla Francia nel 1768. Per circa cinque secoli fiorirono in tutto il bacino Mediterraneo, i possedimenti genovesi, ora con carattere di empori o basi commerciali, ora vere e proprie colonie, dipendenti direttamente dalla Repubblica, dal Banco di San Giorgio o da privati cittadini.

Genova è una città con un patrimonio artistico e culturale molto ricco, in parte ancora segreto e misconosciuto, la cui valorizzazione è talvolta ostacolata da difficoltà oggettive di fruizione, come la scarsa accessibilità.
Nonostante ciò, il sistema dei beni culturali genovesi è ricco di opportunità e di interessanti spunti di sviluppo.
la gastronomia non solo pesto:
ha una base tradizionalmente mediterranea. È ricchissima di ingredienti e di sapori e, non di rado, anche molto laboriosa. I liguri utilizzano alcuni ingredienti molto semplici, che presi da soli sembrano insignificanti, ma combinandosi assieme esaltano le proprie qualità in un sapore finale di grande armonia: i funghi, i pinoli, le noci e tantissime erbe aromatiche.
Alla base di tutte le ricette c’è l’olio d’oliva ligure, dal sapore molto delicato, con cui si preparano gustose salse . La più famosa è il pesto , una salsa a base di basilico, pinoli, aglio, olio d’oliva e parmigiano. Per accompagnare la carne è ottima la salsa verde, a base di prezzemolo e pinoli, mentre la salsa di noci si sposa benissimo a pasta e ravioli.
Focacce e torte salate sono una prerogativa tipicamente genovese. Si mangiano sia nei pasti sia come stuzzicanti merende: dalla semplice focaccia all’olio a quella ripiena di formaggio, non potrete resistere alla fragranza ed al profumo di questa specialità. Nemmeno potrete partire senza avere assaggiato la farinata , una singolare focaccia a base di farina di ceci…

  • Genova promo1
  • View more presentations from Agrodolce.
    Annunci

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s...